Dire o non dire

L’eterno dilemma…

E’ capitato a uttti credo durante un rapporto di fare qualcosa di sbagliato, qualcosa che puo’ ferire la persona che amiamo, senza necessariamente arrivare al tradimento.

E  il solito dubbio: glielo diciamo o lo teniamo nascosto?

Se glielo diciamo stiamo meglio con la nostra coscienza e ci sentiamo piu’ pulite, se non glielo diciamo ci sentiamo un peso dentro, come un macigno.

Mi sono fatta un’idea basandomi sia sulla mia esperienza , sia sull’esperienza di amiche e amici.

Qualsiasi cosa di sbagliato abbiate fatto, secondo me e’ meglio tacere.

Per il bene del vostro rapporto e del vostro futuro.

E con questo non vi sto dicendo che mentire sia giusto, per carita’.

Dico che, se e’ stato lo sbaglio di una volta, qualcosa di isolato di cui siete pentite e che siete certe non ricapitera’ mai piu’, dirlo fara’ solo soffrire la persona che vi sta a cuore e creerete un presupposto di vendetta/ripicca di cui non vi libererete mai.

E per quanto l’altra persona dichiari di perdonarvi, in fondo al suo cuore non lo fara’ mai.

Non c’è una coppia che conosco che sia riuscita veramente a superarlo.

Si sentira’ sempre in diritto di fare altrettanto e ci sara’ sempre quel velo di amarezza e di rabbia che alla lunga logorera’ il rapporto.

Ci tengo a specificare che questo articolo non vuole assolutamente giustificare i traditori cronici o chi abitualmente mente al proprio partner.

Dico solo che tutti inciampiamo e possiamo fare uno sbaglio…

La cosa migliore per il bene della coppia credo sia quello di non dirlo mai.

Occhio non vede cuore non duole.

E soprattutto vedere soffrire la persona che amiamo credo sia il dolore piu’ grande che si possa provare.

La bugia e’ un grosso peso da portare lo so, ma quando sbagliamo o facciamo del male forse e’ il minimo che dovremmo sopportare, piuttosto che toglierci il peso e passarlo in questo modo alla persona che amiamo.

Chiamiamole bugie bianche, ovvero quelle bugie che diciamo con l’unico scopo di fare del bene e di proteggere.

E in qualsiasi rapporto, sia esso di amore, di amicizia o di parentela…c’è sempre un gran bisogno di protezione.

E  prima di giudicare cio’ che ho scritto, fatevi un esame di coscienza e chiedetevi se davvero non avete mai mentito nella vita a una persona pur di  non farla star male…

Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

10 commenti

  1. Noise Deckard

     /  maggio 16, 2012

    Sono d’accordo con te. Lo ammetto, la mia coscienza è sporca, (ha cominciato a macchiarsi quando ho perso l’innocenza dei vent’anni e non riesco a tenerla pulita neppure col Viavà. :O ), e forse è per questo che comprendo bene quel che vuoi dire e lo condivido.
    Non lo approvo, non MI approvo, ma lo condivido, perchè “non dire” è quello che ho fatto in un paio di occasioni, e questo ha evitato del dolore inutile e ha salvato i due rapporti di allora…credo fortemente che il dire serva esclusivamente a togliersi il peso del “peccato” e non giovi a nulla…se poi ci si accorge che l’errore non era casuale…allora meglio andarsene, ma anche in questo caso, perchè dire alla persona che stai lasciando che l’hai pure tradita? Aggiungeresti dolore al dolore e rabbia alla rabbia…
    Un ultima cosa: tu le chiami bugie bianche, io le chiamerei bugie grigie, il bianco è il colore della purezza..e spesso queste bugie servono sì a proteggere l’altro/a, ma nascondono comunque un nostro torto o peccato, quindi un minimo del nero della nostra anima le sporca e le fa diventare, appunto, grigie..

    Rispondi
    • Prima concedimi una battuta: sei d’accordo con un mio pensiero? ora nevichera’ rosso 😉
      Scherzi a parte, so cosa vuoi dire e non hai tutti i torti: bugie grigie rende meglio.
      In effetti la definizione “bugie bianche” non mi e’ mai piaciuta molto.
      Abbiamo clonato insieme un nuovo concetto. Vedi che il confronto fa bene? 🙂

      Rispondi
  2. Noise Deckard

     /  maggio 16, 2012

    Touchè (per la battuta!!)…il confronto fa sempre e assolutamente bene….e solo da questo nascono le cose più belle….tra l’altro, non trovi che spesso all’interno delle coppie non lo si pratichi abbastanza?..potresti scriverci un articolo…o l’hai già fatto? 😉

    Rispondi
  3. “La cosa migliore per il bene della coppia credo sia quello di non dirlo mai.”

    Non sono d’accordo Cristina. Secondo me se una persona arriva a fare qualcosa di abbastanza grave (tradimento e non) al partner tanto da porsi il dilemma “glielo dico o non glielo dico” allora significa che quella storia deve finire. Deve finire perche’ una cosa del genere puo’ accadere solo ed esclusivamente in una coppia che non e’ destinata a stare insieme, in una coppia in cui l’uno non ha trovato la metamela nell’altro.

    Se veramente esiste la metamela di una persona, allora questi “sbagli” non esisteranno e conseguentemente non esisteranno neanche i dilemmi “glielo dico o non glielo dico”.

    Cordiali saluti.

    Rispondi
    • Ciao “The River”, grazie per il tuo commento.
      Io sono una grande sostenitrice del famoso detto “Sbagliare e’ umano, perseverare e’ diabolico”
      E’ davvero difficile non sbagliare mai, anche se ami e non sono d’accordo con te. Puoi amare una persona piu’ di te stesso ma fare comunque uno sbaglio, perche’ siamo umani e l’errore umano e’ normale, non siamo macchine.
      Mi capita raramente di essere in totale disaccordo con chi commenta perche’ sono molto elastica, flessibile e aperta a valutare ogni punto di vista.
      Ma non su questo. Perdonami, ma tendo a diffidare di chi sostiene di non sbagliare mai, di non essere mai caduto in un errore, di non aver mai inciampato. Se tu sei davvero cosi, ti faccio davvero i miei complimenti sei un essere umano perfetto.
      Qualcosa che per la mia esperienza personale credevo estinto ma se non e’ cosi’..buon per te e per chi ti frequenta sono persone fortunate.
      Io purtroppo faccio parte della categoria degli imperfetti e mi e’ capitato di sbagliare anche amando.
      Ma sono contenta cosi’ perche’ sono gli errori che ho fatto che mi hanno fatta crescere e diventare la persona che sono.
      Cordiali saluti anche a te e buona giornata.

      Rispondi
      • Grazie per la risposta.

        Forse le mie parole sono state troppo inquadrate: non sostengo una persona non debba MAI sbagliare. Io parlo di sbagli un grossi, come per l’appunto il tradimento. Gli umani sbagliano ma se si e’ insieme ad un’altra persona che si ama e si sbaglia proprio su questo allora non tollero. Ce ne sono mille mila di errori ma non dirmi che il tradire fa parte di uno dei tanti “sbagli”. Tradire non solo e’ un atto che umanamente e’ triste di suo, ma e’ anche la piu’ grande forma di non rispetto verso la persona con la quale si e’ scelto di stare a fianco. Io sono convintissimo che piuttosto sia meglio lasciare l’altra persona, non costa nulla e se davvero si vuole provare altre emozioni dovute a effusioni fisiche/psichiche e’ quello che una persona dovrebbe fare. Per se’ e per l’ex partner. Il tradimento, secondo me, non rientra nella frase “Sbagliare e’ umano, perseverare e’ diabolico”, va ben oltre.

        I miei saluti, buona giornata.

      • Posto che non ho mai detto di aver tradito o di essere stata tradita, e ci tengo bene a specificarlo, il fatto stesso che io non sia fidanzata gia’ ti da’la risposta:ovvero sono ancora single probabilmente proprio perche’ sono alla ricerca di quella persona che non mi tradisca e che mai tradirei. Sono d’accordo che non si possa partire con l’idea di tradire o essere traditi e’ ovvio.
        Il mio era un discorso diverso. Se leggi attentamente il mio articolo, nelle prime 2 righe parlavo di sbagli in generale specificando che non stavo parlando necessariamente di tradimento.
        E che sopratutto non giustificavo ne’ chi tradisce regolarmente ne’ chi mente regolarmente.
        Puo’ capitare di sbagliare e nel caso dovesse succedere per me e’ meglio non dire.
        Sbagliare non equivale necessariamente a tradire.
        Buona giornata

  4. redbandblog

     /  maggio 18, 2012

    Beh, Io ci pensavo l’altro giorno a questa questione delle bugie, e del perche’ bisogna a tutti i costi sempre e comunque incallirsi e morire sulla verita’. Voglio la verita’, dimmi la verita’, questo e’ vero e l’altro no…ma cos’e’ la verita’? Io non saprei neanche dirlo. La realta’ mi sembra di gran lunga piu’ interessante come concetto.

    Comunque bel blog, mi piace!

    Rispondi
    • Grazie mille! Vedo che hai un Blog anche tu ora lo guardo 🙂
      ps Il concetto di verita’ e’ molto relativo, sono contetenta che qualcuno abbia dato al mio articolo quella giusta flessibilita’di interpretazione che e’ fondamentale nella lettura del mio Blog.
      Mi ritrovo spesso a dover giustificare ogni singola parola che scrivo ritrovandomi ad allontanarmi dal concetto che volevo far passasse nell’articolo.
      Quindi davvero felice di sapere che mi segui 🙂

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: