Tradimento

Secondo la legge Islamica e’ possibile avere sino a 4 mogli, quindi tutti i Paesi islamici riconoscono la poligamia. Questi paesi includono il Pakistan, l’Arabia Saudita, lo Yemen, l’Oman, gli Emirati Arabi Uniti, il Qatar, il Barhein, l’Egitto, il Kuwait, l’Iraq, l’Iran e molti altri. La poligamia è riconosciuta in 51 Stati, e in altri 13 è permessa ma non riconosciuta legalmente. In Australia e Gran Bretagna sono riconosciuti matrimoni poligami contratti all’estero. In una regione del Canada la poligamia è consentita.
In Italia no.
Quindi gli italiani sono, a tutti gli effetti, poligami fuorilegge.
E i pochi monogami che ci sono, lo sono per convinzione o per assenza/presenza di qualcosa (occasione, coraggio, tempo, soldi, ansia, dolori, ferite ecc.)?
Io ho avuto poche storie lunghe (la piu’ lunga e’ durata 3 anni) quindi non so cosa possa scattare nella testa delle persone dopo un po’ di tempo. Le storie che ho vissuto le ho sempre vissute finche’ c’e stata voglia di stare insieme e con una forte passione reciproca, fino all’ultimo giorno. Quando mi e’ successo di sentirmi attratta da altre persone ho sempre lasciato e viceversa. E resto convinta che sia la cosa piu’ giusta e rispettosa da fare.
Quello che mi chiedo e’…forse siamo tutti poligami fuorilegge? Forse siamo noi gli antichi e sono i paesi islamici  i piu’ evoluti?
Ho visto con i miei occhi amici e amiche tradire partner di cui sembrano essere innamoratissimi. Certi amici, mi giurano che possono amare la loro donna piu’ di qualsiasi cosa al mondo e avere una scappatella da una notte e via. Ho visto donne apparentemente innamoratissime del loro uomo vivere con molta serenita’ flirt extra coniugali. I fatti sono chiari, siti di dating specializzati per sposati, fidanzati,  tradimenti in pausa pranzo, presunte partite di calcetto, presunte cene di lavoro. E cosi’ la maggior parte dei rapporti vive nella bugia.
Perche’ siamo cresciuti in una societa’ monogama e ci hanno insegnato, sin da quando eravamo piccoli, che tradire e’ sbagliato, irrispettoso e scorretto. Ma l’istinto umano e’ poligamo. Anche chi non lo pratica, spesso lo desidera.
I poligami dicono che basta accettare i propri desideri e non reprimerli in un recinto di regole imposte.
Ma poi il senso di possesso e di gelosia con cui siamo cresciuti fin da piccoli ci impedisce di essere cosi’ aperti e cosi evoluti. E scatta la menzogna. A volte verso il partner, a volte verso noi stessi.
In tutto questo caos che vedo quotidianamente, non credo ci sia una risposta e nemmeno una cosa giusta o sbagliata.
Se in tanti paesi la poligamia e’ legalizzata forse non e’ cosi sbagliata.
O forse lo e’ e abbiamo ragione noi. Ragione, nel momento in cui siamo onesti e non mentiamo al nostro partner.
Ma quanti possono dire di esserlo veramente?
Io non so cosa stia succedendo , so solo che quello che non voglio e mai vorro’ avere nella mia vita sono le bugie.
Gli uomini mi hanno riempita di bugie sin da quando ero ragazzina .
Se le bugie sono parte integrante di come viene concepito il rapporto legale in Italia….sono molto felice di essere single!

Articolo precedente
Lascia un commento

19 commenti

  1. Emi

     /  settembre 21, 2012

    Ecco il commento del “solito” rompiballe… 🙂 Quello che puntualizza e… “punge”… 😀

    Ciao Cristina… anche questa volta sono qui a tirar fuori le lame… e vengo presto al dunque: la poligamia, ufficialmente riconosciuta o meno (e moralmente accettata o meno), è per definizione un rapporto di responsabilità, essendo di fatto un matrimonio tra un uomo e più donne, allo scopo di fecondarle ed avere una prole numerosa. Sono esistiti anche casi rarissimi di poliandria nella storia, dovuti a motivi differenti e comunque di tipo “sociale”.

    Alla base però, e ci tengo a ribadirlo, c’è la RESPONSABILITA’…

    Ora, ti pare che quelli che qui da noi tradiscono, lo facciano con un senso di responsabilità?
    Vogliamo davvero giustificarli così tanto? Io ho i miei personalissimi dubbi.
    Ho visto persone tradire per i motivi più disparati: noia, problemi psicologici, traumi infantili, motivi sessuali, bisogno di sentirsi accettati, vizio, malattia, vendetta, e chi più ne ha… ma tra questi mancava un motivo che giustificasse il bisogno di avere una relazione aggiuntiva a quella che si ha in via “ufficiale”.
    Ho visto (pardon, vedo) tradimenti lunghi anni… a formare una seconda coppia. Lui ha una moglie e prole, poi ha un’amante per anni… e chissà… magari anche una terza perché annoiato dalla moglie e dall’amante… E via crisi, drammi, traumi, bugie, lacrime…
    Dov’è la “responsabilità”? Quella del buon marito, del buon padre, del buon compagno, del buon sè stesso che si guardi allo specchio senza sentire il bisogno di sputare?

    La poligamia è evidente, alla luce del sole. Il tradimento è nascosto, subdolo, fa male.

    Io, sarò pazzo, ma ho un’idea tutta mia del tradimento, seguendo la quale sono piuttosto convinto (anche se ovviamente non v’è certezza nella vita di nessuno) che non potrò mai tradire, come non ho mai fatto nemmeno nelle mie storie più lunghe: a mio parere le persone che tradiscono fanno tristezza, sono persone che non sanno riempire la propria vita e che fondamentalmente si annoiano. Io amo riempire la mia vita di cose interessanti e se ho una donna alla quale dedico il mio tempo, non vedo perché riempire gli spazi che “rimangono” con un’altra.
    E’ come se una persona con l’hobby per il tennis avesse 2 ore di tempo in una giornata e le passasse prima in un campo, poi si cambiasse ed andasse a giocare la seconda in un altro.
    Qualcosa di diverso? Di nuovo? Di stimolante?

    La vita è bella perché può essere varia. Troviamo una donna (un uomo per voi fanciulle) che ci piaccia e da rispettare e riempiamo gli spazi che rimangono facendo qualcosa per noi stessi… (e per la nostra anima, visto che qualcuno scambia del “buon sesso” con un modo per volersi bene).

    Tradire il partner è tradire un po’ sè stessi… cosa ne pensi?

    Rispondi
    • Ciao Emi! Attenzione io non sto giustificando chi tradisce , anzi dichiaro espressamente di avere avuto storie brevi, ma fedeli. Quando non mi sentivo di esserlo chiudevo. Ma quello che vedo in giro e’ solo tradimento e non avendo mai avuto storie lunghe non posso sapere se sarò mai in grado di essere fedele a lungo termine. Quando e semmai avrò una storia che duri più di 3 anni te li dirò. Sono solo sincera. Dovrebbero esserlo un po’ di più tutti 🙂
      Un abbraccio EMI! 🙂

      Rispondi
      • Emi

         /  settembre 21, 2012

        Era una frase retorica, non intendevo dire che tu giustifichi il tradimento, anzi… 😉
        Lo dicevo per calcare il piede sulla tua accusa. Hai perfettamente ragione e sono convinto che una eventuale “legalizzazione” della poligamia in Italia (o comunque in occidente, dove il tradimento è diffusissimo) porterebbe l’effetto inverso, ossia una monogamia quasi castigata…
        Tutti i personaggi che tradiscono non ufficializzerebbero mai una seconda relazione. C’è della vigliaccheria dietro il tradimento, dunque nulla di legato alla cultura o roba del genere…

      • Bravo EMI!!!! 🙂

      • Emi

         /  settembre 21, 2012

        🙂 🙂
        Si vede che sono molto arrabbiato? Conosco troppe donne che dovrebbero essere single ed invece sono amanti… e quindi non trovo single… Ma si può?
        Quelli che occupano 2 o più donne li prenderei a testate! 😀 😀 😀

      • Uh e ce ne sono una marea. Ma l’errore e’ di chi accetta di essere amante. 😉

  2. gattaviva

     /  settembre 21, 2012

    Come spesso accade mi specchio in voi. Se mi annoio, mi guardo troppo attorno, significa che il mio uomo non mi basta più, e in questo caso inutile prendersi in giro, è finita. Il tradimento, i tradimenti, innescano una subdola catena di rancori che prima o poi deflagrano con effetti terribili. Ancora peggio essere l’amante: in passato purtroppo mi è capitato , è un harakiri! Un vicolo cieco in fondo al quale c’è soltanto sofferenza, E SI SA!, quindi ci entri consapevole che ti farai malissimo, ma la passione ti istupidisce… Ogni singola lacrima che ho versato in quei momenti me la sono meritata, e mai la dimenticherò. La storia tra due persone deve essere gioia, desiderio, rispetto reciproco: quando finiscono, la storia è finita.

    Rispondi
  3. kiki

     /  settembre 22, 2012

    commentare questo post è difficile. i miei pensieri sul tradimento sono chiari e molto vicini a quelli di Emi e gattaviva…eppure…eppure nonostante odi con tutta me stessa chi tradisce, chi fa del male volontariamente alla propria donna/uomo, mi sono trovata in prima persona in questa situazione (da che parte non ha importanza) e più ho cercato di uscirne, più mi sono ritrovata impigliata in questa tela del ragno che io stessa ho contribuito a costruire. ma l’amore quello vero è altro. molto altro. di questo ne sono certa.

    Rispondi
  4. kiki

     /  settembre 22, 2012

    ho bisogno di credere che esista…anzi sono sicura. esiste, e ne riparleremo…proprio qui.

    Rispondi
  5. Il tradimento è una via comoda ed anche la poligamia. Viversi un rapporto è difficile come è difficile deciderlo di interromperlo se non ti dà più niente.
    Non siamo antiche siamo donne coraggiose che credono in dei valori e non scendono a compromessi.

    Rispondi
  6. Sono stato molto contento di aver trovato questo sito. Voglio dire grazie per il vostro tempo per questa lettura meravigliosa! Io sicuramente mi sto godendo ogni post e ho già salvato il sito tra i segnalibri per non perdermi nulla!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: