Le domande da non fare mai (specialmente ai primi appuntamenti)

1) perche’ sei single?

Partiamo dalla piu’ classica e fastidiosa delle domande, che urta il sistema nervoso di tutti i single; perche’ costringe a una risposta stupida, finta e forzata. Ma cosa volete che vi rispondiamo? Per scelta, per sfiga? Ci sono cosi’ tante variabili da valutare nell’analisi delle motivazioni per cui una persona possa essere single che e’ assolutamente una domanda da evitare. Io dubito che alla nostra eta’ qualcuno sia single per scelta. Sono cavolate. Si puo’, come sostengo sempre, trovare i lati positivi di questo status, si puo’ viverlo con ottimismo, ma tutti noi speriamo sempre di trovare una persona che ci completi con cui condividere la nostra vita. E, se non l’abbiamo, e’ perche’ qualcosa e’ andata male, perche’ siamo stati sfortunati, perche’ abbiamo fatto scelte sbagliate, magari perche’ nascondiamo un brutto carattere e dei terribili difetti o magari siamo stati brutalmente mollati, ma pensate davvero che verremo mai a dirvelo in risposta a una domanda cosi’ bruciapelo?

2) con quanti uomini sei stata?

Dio come siete antichi! Ma sapete che 9 donne su 10 mentono a questa domanda? Voi uomini volete sentirvi dire che abbiamo avuto al massimo 4 o 5 uomini e, se gia’ diventano di piu’, il vostro ego va in crisi esistenziale. Ma davvero di cosa soffrite? Temete il confronto con il passato, siete gelosi, o peggio ancora giudicate le persone dal loro passato? Le piu’ grandi “zoccole” di oggi (perdonatemi il termine) sono quelle che hanno fatto le scuole dalle Suore ieri e le donne piu’ fedeli sono quelle che si sono divertite molto in gioventu’ e per questo si sono tolte ogni voglia. Chi ha fatto esperienza prima, solitamente non la fa dopo e vuole solo trovare la persona giusta con cui condividere il resto della vita. Chi invece non l’ha fatta prima, prima o poi la fara’. Che ve ne importa del passato, l’importante e’ com’è la persona ora, come si comporta con voi e cosa sta dando a voi. Chi non ha fatto cavolate in gioventu’ in fondo?

3) dove andiamo?

Non scherziamo e’ davvero un domanda poco virile. Non potete scaricare sulla donna la scelta della meta da decidere. Apparentemente sembra una domanda carina, ma soprattutto le prime volte ci piace avere un uomo deciso, sicuro e sapete qual ‘e’ la cosa piu’ giusta da fare per non sbagliare? Andate sulle cose semplici, non azzardate se ancora non conoscete i gusti. Non prenotate un ristorante dove si mangia solo pesce o uno dove si mangia solo carne o un Giapponese. Prenotate un ristorante normale, dove ci sia tutto e, piano piano, scoprite i gusti della donna che vi piace per poi sorprenderla con scelte piu’ originali.

4) com’era il tuo ex?

Ecco, vi spiego una cosa: il nostro ex, e’ un uomo che comunque e’ stato insieme a noi (poco importa per quanto tempo). Se lo abbiamo frequentato, significa che ci e’ piaciuto e, se ci chiedete com’era, vi esponete a  sentire descrizioni dettagliate e magari anche lusinghiere … e non so se vi farà tanto piacere. Ce lo rinfaccereste per tutto il resto dell’eventuale rapporto, meglio evitare. Perche’ sarebbe banale, scontato e falso se rispondessimo qualcosa del tipo: “Non era niente in confronto a te”.

Con questo non voglio dire che non ci debba essere curiosita’ nel conoscere la persona che abbiamo davanti. Ma siete sicuri che queste domande siano curiosita’? Io le vedo piu’ come un bisogno di rassicurazione che dovreste invece cercare in altre cose.

In fondo ora siamo fuori con voi, che vi frega del resto…

Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

15 commenti

  1. gattaviva

     /  ottobre 17, 2012

    Carissima Cri, in anteprima ti rivelo come potrei rispondere a un uomo di cotanto tatto! 1: sono single a causa di imbarazzanti problemi digestivi. 2: non lo so, mica posso ricordarmi di tutto quello che mi succede intorno! 3: se vuoi ancora portarmi al ristorante… 4: il mio ex era intelligente, empatico, attento. Domanda mia: perchè sto uscendo con te?… A parte gli scherzi, la sensibilità è uno dei punti da cui partire per “rieducarci”!

    Rispondi
    • ahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha Gattaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!
      Oddio sto troppo ridendo! Grazie per l’ottimo spunto. In effetti non ho mai avuto la battuta cosi’ pronta 😉
      Ti adoro!

      Rispondi
      • gattaviva

         /  ottobre 17, 2012

        Anch’io ti adoro tesò 🙂 Penso che a nessuno di certi fighetti microcefali piacerebbe fidanzarsi con una bellissima, affascinante…arma biologica 😀

      • :-))))))

  2. Sara

     /  ottobre 19, 2012

    bè al primo appuntamento non credo proprio che uno si azzardi a tanto…nei successivi per quanto banali, sono domande che servono a capire chi eravamo fino a che non abbiamo incontrato quel meraviglioso essere (lui)!! Le risposte che secondo me vorrebbero sentirsi dare sarebbero nella direzione che fino a quel momento la nostra vita era uno schifo, i nostri ex dei roiti poco dotati (questo fonsamentale hihi) e che vivevamo nell’attesa di incontrare proprio lui che ci ha letteralmente cambiato la vita! e sul fatto del perchè eravamo single fino ad allora, tranne che appunto vedi sopra per l’attesa di incontrarlo, è una domanda che nasconde la paura che se siamo sulla piazza è perchè abbiamo qualche magagna…un pò come la verdura appassita che sta sul fondo degli scaffali del verduraio e che nessuno si piglia…insomma non vuole sentirsi lo sfigato che si prende gli scarti degli altri…e quindi vuole capire se il nostro corpo/ mente è abbastanza bello e “a posto” per stare con lui…infatti a Napoli c’è un detto che dice che le donne libere o sono brutte o sono belle e pazze!!ahahha ciao!

    Rispondi
    • Ciao sarà grazie per il commento! Resto sempre dell’idea di preferire conoscere una persona ora senza farmi condizionare dal suo passato. E poi che ne sappiamo che gli scarti degli altri siamo davvero cose marce? Preferisco verificare di persona senza domande strane 😉 buon week end 🙂

      Rispondi
  3. Sara

     /  ottobre 19, 2012

    cmq quando una è single, non sempre è perchè è una sfigata che non trova nessuno…per esempio una puo essere single perchè tra i suoi corteggiatori semplicemnte non trova uno che le piaccia. non ci vedo niente di tragico nell’essere single! certo se poi una si sente sfigata e allora una domanda così arriva come una rasoiata in faccia. se una è una ragazza bella, o almeno carina o almeno curata, non è una reclusa e non ha la stronzite acuta non è che rimane single a vita!

    Rispondi
    • Sara, a volte c’è anche la sfortuna o ci sono scelte sbagliate che non vanno a finire bene.
      Vorrei che fosse semplice come dici tu. Se una e’ carina e simpatica si accoppia..altrimenti no. 🙂
      Le variabili sono infinite e complesse e non c’e’ certezza per nessuno di non restare single a vita cosi’ come non c’è certezza per chi si accoppia di rimanere in coppia. La vita va semplicemente vissuta con quel che ci porta e non si puo’ sapere cosa, finche’ non lo si vive….

      Rispondi
  4. Sara

     /  ottobre 19, 2012

    giusto. ma io non credo davvero che le cose accadano e basta, solo per caso…sai se le cose non accadono non è solo per sfortuna.infatti credo sia statisticamente impossiibile che in un mondo popolato da milioni (non dico miliardi perchè escludo persone del proprio sesso, bambini, anziani, persone già accoppiate, troppo diverse o che non ci piacciono) di uomini non ce ne sia UNO che vada bene e che una resti single per SFIGA. magari ha qualche blocco, magari perchè come dici tu ha sofferto in passato. non volgio farla semplice però essendo l’amore per l’essere umano uno degli scopi della vita…e che anche gli uomini volgiono salvo eccezioni lo stesso, aovevro trovare una persona con cui stare bene…ecco lo trovo improbabile. la certezza non esiste su nullla perchè non possiamo leggere il futuro quindi la certezza matematica non esiste e di certo io non sono una psicologa nè ho la presunzione di avere ricette preconfezionate ma il dubbio mi resta che chi, uomo o donna, resta single troppo a lungo a dei nodi da sciogliere. Infatti non dico che chi è bello si accoppia e chi è brutto no..esattamente penso la stessa cosa. è talmente un istinto primordiale che basta guardarsi intorno, ci sono molte più coppie di brutti che di belli in giro (per il maggior numero di brutti rispetto ai belli) tante coppie di stupidi ecc..insomma ognuno se lo vuole prima o poi trova la sua metà della mela..poi certezza non esiste..ma io preferisco vedere il bicchiere mezzo pieno!ciao.buon we anche a te!

    Rispondi
  5. Sara

     /  ottobre 19, 2012

    ps errori grammaticali e di sintassi a parte..ho scritto in fretta!

    Rispondi
  6. Sara

     /  ottobre 19, 2012

    cmq begli argomenti, li leggo con piacere!

    Rispondi
  7. coluzzo

     /  ottobre 22, 2012

    ok…anche se sul punto 4 ci si potrebbe discutere…ma in effetti parlarne al primo appuntamento non è il caso…

    Rispondi
  8. Alessandra

     /  gennaio 12, 2013

    A me invece non fa brutta impressione che lui deleghi a me il dove andare…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: