Gli effetti collaterali della superficialita’

Ho delle bolle in faccia.
Degli sfoghi rossi e un prurito pazzesco e tutto questo perche’ sono stata superficiale.
Tempo fa ho avuto chissa’ quale tipo di sfogo per cui un dermatologo idiota mi ha datto un qualche tipo di crema che miracolosamente mi faceva passare tutto in una notte, senza pero’ specificarmi che quella crema conteneva cortisone. L’ho usata per anni non appena una macchia rossa appariva sulla mia faccia, perche’ quella crema mi consentiva di sembrare sempre perfetta.
Peccato che l’uso prolungato di cortisone sia stato deleterio per la mia pelle che ora, non usandolo piu’, sta cercando di disintossicarsi e, per un po’, dovro andare in giro sembrando la bambina posseduta dell’esorcista.
E di atteggiamenti simili siamo circondati. Ad esempio, mentre ero nello studio dermatologico, mi e’ capitata tra le mani una nota informativa predisposta dall’agenzia italiana del farmaco, inviata a tutti i dermatologi e chirurghi estetici contenente importanti informazioni di sicurezza sull’uso estetico della tossina botulinica. E neanche immaginate quanti siano gli effetti collaterali di queste magiche punturine che in una settimana vi spianano ogni ruga sulla fronte e intorno agli occhi, come ad esempio cefalea, nausea, paralisi facciale focale, formicolii, debolezza muscolare, sindrome simil-influenzale, disturbi oculari ecc ecc ecc.
Conosco una marea di donne e di uomini che usano il botulino e sono certa che nessuno di loro si sia veramente informato su questi effetti collaterali.
E tralasciando il fatto che i dottori avrebbero il dovere di informarci, sta anche a noi fare accertamenti sulle cose che che ci prescrivono prima di utilizzare tutto ad occhi chiusi. Si tratta del nostro corpo.
Quanto siamo disposti a rischiare pur di apparire?
Io avrei dovuto informarmi prima di utilizzare una crema per anni, consultarmi con qualcuno, leggere il bugiardino, chiedere al dermatologo. Non l’ho fatto perche’ mi era piu’ comodo avere una soluzione facile e veloce che mi facesse sentire sempre a posto.
Ma non solo, parli con la gente e realizzi ad esempio che lo Xanax e’ piu’ utilizzato dell’aspirina, il Lexotan e’ utilizzato per dormire bene come fosse semplice Valeriana e in farmacia ti danno tutto senza ricetta. E’ anche uscito da poco su Striscia un servizio proprio sulla facilita’ di ottenere certi farmaci senza la prescrizione medica. Ansiolitici, antidepressivi che creano dipendenza fisica presi senza nessun controllo medico.
Quante volte vi e’ capitato di ingurgitare ogni tipo di farmaco pur di riuscire a stare in piedi per andare in ufficio, o perche’ avevate un incontro importante, una riunione dove non potevate mancare o una serata che aspettavate da una vita?
Ho degli amici che girano con l’Aulin in tasca e lo prendono come fosse il caffe’ del mattino perche’ hanno dei dolori trascurati da anni che non hanno il tempo di andare a farsi curare. E’ importante capire che tutto questo allevia momentaneamente il dolore, ma non lo cura anzi, abitua il nostro corpo a non reagire da solo e cosi’ ci indeboliamo, ammalandoci sempre di piu’.
Quante volte poi mangiamo male, in fretta, senza nemmeno masticare, perche’ ci sono cose che al momento ci sembrano piu’ importanti. E poi ci ritroviamo a dover curare gastriti, coliti e spasmi alla pancia.
La nostra societa’ corre troppo e noi non siamo stati creati per andare cosi’ veloci e poiche’ il nostro corpo non ce la fa, abusiamo delle nostre energie fino a stressarci e, una volta stressati, andiamo dal medico a farci curare lo stress entrando in un circolo vizioso senza uscita.
Per non parlare dell’invecchiamento e dell’estetica. Non accettiamo di invecchiare, non accettiamo le rughe, non accettiamo i tratti somatici con cui siamo nati e ci ritroviamo circondati da labbra canotto, zigomi esasperati, seni giganteschi e facce tumefatte molto lontane da qualsiasi forma di bellezza e da quello che siamo veramente.
Forse dovremmo tutti farci un esame di coscienza, iniziare ad ascoltare il nostro corpo, riposare quando siamo stanchi e lasciare che uno sfogo rosso esca e faccia il suo corso. Dovremmo anche accettare che le rughe appaiano, che le tette cadano e che i tessuti cedano.
Stiamo forzando la natura umana in tutto, ma quello che la maggior parte della gente non capisce e’ che la natura e’ piu’ forte di noi e ne abbiamo prove ogni giorno e in ogni forma.
Non sono mai stata contro il progresso medico ovviamente, anzi, ben vengano tutte le scoperte che salvano vite ogni giorno, ne’ sono mai stata contro la chirurgia estetica, ma solo se utilizzata con coscienza.
Dovremmo davvero porci dei limiti, cercare di guardarci allo specchio e chiederci fino a dove siamo disposti ad arrivare solo per sentirci dire quanto siamo belle o quanto siamo brave o solo per dire “io c’ero”.
Ho fatto una cazzata perche’ son stata superficiale e ora ne pago le conseguenze. Certo lo sfogo in faccia andra’ via con le dovute cure e la dovuta pazienza.
Ma non posso fare a meno di chiedermi:  “quanto siamo disposti a mettere a rischio la nostra salute pur di non affrontare le nostre insicurezze?”
Perche’  “non c’è peggior cattiveria per se stessi, di chi tenta di curare le proprie insicurezze cercando conferme negli altri”.

borsa medico

Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

10 commenti

  1. Credo che vorrei avere un po’ di rughe per potermi accreditare come quarantenne ai tuoi occhi. Soffro di una superficialità inversa…

    p.s. il tuo viso tornerà presto raggiante, come è sempre stato, e tutti continueranno a girare il volto quando passerai.. tra cui io 🙂

    Rispondi
  2. Laura

     /  gennaio 17, 2013

    la parte che preferisco è: mi e’ capitata tra le mani una nota informativa…dì la verità che volevi darti al botox anche tu!!! ahahahahah!
    posso vederti con le bolle in faccia, così almeno per una volta non sei perfetta? 😉

    Rispondi
    • Beh sai mi avvicino ai 40 Lauretta 😉
      Tesoro grazie, mi piacerebbe essere perfetta sempre magari! Comunque ti manderò una foto con le bolle così ridiamo un po’ . Buona giornata!!! 🙂

      Rispondi
      • gattaviva

         /  gennaio 17, 2013

        …e comunque un dermatologo che spaccia cortisone come acqua fresca, pensa che può combinare col botox =O

      • Meglio non pensarci…qualche clone del mostro di Loch Ness 🙂

  3. gattaviva

     /  gennaio 17, 2013

    Tesoro sono straconvinta che su di te le bolle rosse siano un accessorio stiloso 🙂 …e comunque: una delle tante belle cose che ho imparato in due annetti di analisi è ASCOLTARSI. L’hai detto anche tu, spesso vediamo il farmaco come la via semplice e veloce per essere al meglio, come questa società pretende. Ma quasi sempre è un palliativo! L’80 per 100 dei disturbi più diffusi nasce da disagi interiori che quotidianamente insabbiamo, fino al momento in cui esplodono e allora ecco le ulcere, le ernie eccetera. Poi siamo anche ignoranti: ho mal di testa e prendo l’Aulin, un antinfiammatorio…che infiammazione ci sarà mai nella testa…una bevanda calda per sciogliere la tensione, no?!?… E finisco con l’estetica (o antiestetica, visti certi risultati): in giro sembrano tutti parenti, li rifanno tutti uguali, e soprattutto senza espressione proprio grazie al botox…rischiare le peggio cose, per ottenere quella faccia lì? 😀

    Rispondi
    • Gatta sei un amore. Sto cercando di trovare il modo di rendere le bolle stilose ma per ora non ci sono riuscita ahahahahha 🙂
      Ho voluto scrivere questo articolo, un po’ diverso dal solito perche’ credo sia importante capire i nostri disagi interni e davvero come dici tu smetterla di insabbiarli e affrontarli bene, parlandone senza vergognarsi una volta per tutte.
      O diventiamo come castelli di carta pronti a crollare alla prima folata di vento…
      Come sempre sintonizzate 🙂
      Un abbraccio

      Rispondi
  4. Un bell’articolo, profondo, sensato ed intelligente. Insomma come l’autrice.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: