L’amore è adesso…

Ho appena finito di leggere un articolo che, per me, è stato come una doccia gelata. A volte ci rendiamo conto delle cose solo quando ci spiattellano la verità in faccia, fredda, nuda e cruda.

L’articolo, pubblicato su Bloglive (http://www.bloglive.it/cosa-fare-quando-si-inciampa-un-mr-big-141766.html) , si intitola “Cosa fare quando si inciampa in un Mr Big?”.

Mi è stato girato da un amico, nonché un mio fedele lettore e ha subito catturato la mia attenzione. Chi di noi non ha sofferto per 10 anni insieme a Carrie nella infinita rincorsa al suo amato Mr Big? E mentre scrivo queste parole mi rendo conto che già nella mia domanda c’è qualcosa che stona…

“Sofferto”,“Infinita rincorsa”  sono parole che non dovrebbe aver nulla a che fare con l’amore.

Eppure siamo rimaste tutte lì, incollate alla tv per anni, ad aspettare che questa storia tormentata avesse il suo lieto fine.

Ed è su questo che vorrei riflettere oggi, perché non credo di essere l’unica ed essere stata attratta nella vita da persone complicate, a volte impossibili.

E come descrive molto efficacemente l’autore di questo articolo, “….alla fine della vita, tra rughe e saggezza, bisogna poter ricordare quello che si è realizzato e vissuto da protagonisti, non quello che non si è riuscite a conquistare o quello che si è atteso invano.”

E ancora : “E quando dicono che le storie piene di ostacoli sono quelle autentiche, bisogna tapparsi le orecchie: l’amore si dimostra appena se ne ha il tempo, senza perdere un secondo. Non tutte le storie complicate, con gli eterni indecisi, hanno un lieto fine, come quella di Carrie e Big. Alcune hanno solo una fine, quando è troppo tardi e ci si è lasciati sfuggire troppe occasioni e troppi secondi. E allora chiediamoci se ne valga la pena, se riceviamo quanto diamo, se c’è un profitto di emozioni nelle relazioni che intraprendiamo. Su un pianeta con sei miliardi di persone a volte serve solo un po’ di coraggio per trovare chi non vuole sprecare neanche un secondo con noi e, con lui, noi stesse. Basta allenarsi a razionalizzare l’irrazionale e pretendere quello che si merita. In amore vince chi ha coraggio.” (cit.Bloglive.it)

E anche dopo averlo letto un po’ di volte, su questa frase mi fermo e mi paralizzo. “l’amore si dimostra appena se ne ha il tempo, senza perdere un secondo”. Questo dovrebbe essere il cuore di ogni nostra relazione. A noi inguaribile romantiche, a noi che vediamo l’amore anche dove non c’è, a noi che vediamo un principe anche nel piu’ ombroso dei rospi, a noi che sogniamo l’impossibile, a noi che passiamo la vita ad aspettare qualcosa che non arriverà mai…

Sacrosanta verità, l’amore non aspetta, l’amore non si maschera. Insomma, basta trovarci continue giustificazioni, basta sperare sempre che quella persona che ci fa battere il cuore prima o poi si accorga di noi. Basta attaccarci a scuse, a una frase, a qualche invito saltuario. Basta interpretare! Quello che scrivono è quello che pensano, quello che chiedono è quello che vogliono. Quello che non chiedono è quello che evitano. Noi meritiamo di trovare qualcuno che chieda, qualcuno che voglia, qualcuno che ci sia.

Sapete, ho sempre pensato che semmai un giorno dovessi sposarmi o fare un figlio, avverrebbe tutto in pochissimo tempo. Ho questa convinzione dentro di me, giusta o sbagliata che sia, che quando arriverà la mia Metamela me ne accorgerò perché tutto andrà bene e scorrerà senza freni per portarci a quello che entrambi vogliamo.

Non ci saranno problemi, non ci saranno dubbi, non ci saranno rincorse. Ci cercheremo reciprocamente e le cose funzioneranno. Funzioneranno da subito. E lo capirò perché sarà quel giorno in cui  non avro’ bisogno di consultare le amiche e di farmi domande. Lui mi darà tutte le risposte  e non lascerà spazio al dubbio.

Gli uomini che ci confondono ci prendono in giro. Gli uomini sfuggenti non vogliono legarsi. O quantomeno non vogliono legarsi a noi.

E la cosa migliore che possiamo fare a noi stesse è di non perdere neanche un minuto in piu’ del nostro tempo e guardare altrove.

Perché amiche mie, ”a rughe e saggezza” ci siamo già arrivate, quindi lasciamo gli amori adolescenziali a chi ha una ventina d’anni meno di noi e noi cerchiamo di trovare chi non vuole passare neanche un secondo lontano da noi…

 

Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

17 commenti

  1. “…che quando arriverà la mia Metamela me ne accorgerò perché tutto andrà bene e scorrerà senza freni per portarci a quello che entrambi vogliamo.

    Non ci saranno problemi, non ci saranno dubbi, non ci saranno rincorse. Ci cercheremo reciprocamente e le cose funzioneranno. Funzioneranno da subito…”
    Bellissimo questo passo, è esattamente ciò che penso da sempre, con una piccola variante: che quando avrò di fronte la mia “Metamela”, anche se le cose non andranno bene, “insieme” troveremo il modo per farle andare bene, perché i problemi e i dubbi possono essere superati solo amandosi e capendosi…. complimenti Cristina!
    Giovanni M. in arte Menⓣegⓐtto 😉

    Rispondi
    • Verissimo Giovanni… Ma mi riferivo a non avere dubbi sul voler stare insieme… 😉 grazie sei sempre gentilissimo! Un abbraccio

      Rispondi
  2. Laura

     /  dicembre 10, 2013

    E’ incredibile come mi rispecchi nelle tue parole !!!! Penso , come hai detto tu, che l’amore ,quello vero , non ha scuse , non ha tempi , non ha fermi e riprese … L’amore vero e’ adesso , subito, spontaneo , limpido … Basta solo capire che bisogna smettere di guardare una porta già chiusa e girare la testa … Perché magari dietro c’è ne una spalancata da un pezzo !!!

    Rispondi
  3. Chiara

     /  dicembre 10, 2013

    Grande Cristina!!! Questo post sembra che sia stato generato dalla telepatia… proprio 2 giorni fa ho chiuso (per l’ennesima volta) con il “mio” Mister Big. E ieri sera pensavo proprio le cose che scrivi tu. Esattamente quelle, che l’amore quando c’è, si “sente”, che tutte le volte nelle quali ho avuto dubbi, nelle quali mi interrogavo anche solo per mandare un semplice sms, la situazione era sbagliata.
    Le persone giuste sono quelle che non hanno timore ad entrare nella porticina del tuo cuore, magari piano piano, ma non vedono l’ora di entrarci!!
    Il mio Mister Big, tergiversava, cambiava idea, faceva l’egoista e io tutto questo lo SAPEVO!! Però nella situazione ci sono rimasta dei mesi, perchè, come dice l’articolo, ero innamorata della situazione, del sogno, dell’idea che sarei potuta essere felice.
    Peccato che felice, veramente, con lui non sia stata mai.
    Dovremmo smetterla di innamorarci dell’amore e ascoltare di più il nostro istinto… se lo ascoltiamo, ci urla “MR BIIIIIIIIIIG!!!” fin da subito!! 😉

    Rispondi
    • Bravissima Chiara! Grande coraggio anche solo l’averlo capito e aver chiuso! Ti capisco perfettamente….
      Forza e un grande abbraccio!

      Rispondi
  4. Emi

     /  dicembre 10, 2013

    E’ sempre bello leggere le tue parole cara Cri, sperando che i buoni propositi, i pensieri positivi, il realismo e queste prese di coscienza si diffondano pandemicamente… come un virus… 😀

    Quel “Mr Big”, figo con le donne, sbruffone con noi uomini, sempre in cerca del centro dell’attenzione a tutti i costi, incostante, inaffidabile, mai né fidanzato né amico fidato, non è nient’altro che un personaggio strapieno di turbe, traumi psichici e fobie che lo rendono un papabile stalker. Ma il problema qui non è lui, ma chi gli da credito, fiducia, attenzioni e stralci importanti di vita (se non belle fette di vita).

    E ti assicuro che questa situazione è terribile anche per noi…. quelli che ci sono, che sentono che è naturale esserci e lo fanno senza chiedere nulla in cambio. Quelli a cui gli amici dicono “dovresti essere più stronzo”, senza rendersi conto che per essere “stronzi”, bisognerebbe fare qualche seduta di ipnosi per indurre traumi infantili, paure ed insicurezze…
    Io non ci sto.
    Però non è nemmeno piacevole attraversare continuamente pseudostorie con fanciulle che, spesso provenienti da storie travagliate, con “Mr Big” evanescenti o alle volte addirittura violenti, davanti alle tue attenzioni (nulla di morboso, sia chiaro) si mostrano disinteressate, fino alla fuga.

    Che fare per ristabilire l’equilibrio???

    Cri… “ammalale” tutte!!!!! 😀

    Rispondi
    • Ahahahah grazie EMI! Però ci sono caduta anch’io nella rincorsa a Mr Big quindi non sono così brava… Non credo di meritare tutti questi complimenti. Ma cerco davvero di non rifare questo sbaglio enorme… 😉 ti abbraccio forte EMI!

      Rispondi
      • Emi

         /  dicembre 10, 2013

        Nella vita fare errori > riconoscerli > riparare > lottare per non rifarli, è un grande successo Cri.
        C’è chi trascorre la vita girando intorno al primo punto… 😉

        Un bacione!!!

      • Tutte le mie forze e la mia concentrazione sono su questo… Evitare gli errori del passato 😉

  5. Andrea

     /  dicembre 12, 2013

    Da manuale! Epico! Sacrosante parole! Finalmente qualcuna che ha avuto il “coraggio” di scavalcare il muro! troppe volte, anzi ultimamente direi sempre più spesso, si incontrano donne che hanno paura, sono insicure, non credono più nei legami perchè il loro “Mr Big” ha estirpato loro fiducia, rispetto e voglia di vivere! Noi poveri maschietti possiamo anche provare a conquistarle, ma queste “malate” sono convinte che è vero amore solo se riescono a redimere un “Mr Big”. Schifano chi le chiama 2 volte al giorno per sapere come stanno, se l’importante incontro di lavoro è andato bene, se preferiscono il ristorante giapponese o thailandese a cena!!! Quindi son giunto io alla conclusione che la sindrome da “Mr Big” è fortemente contagiosa, si diffonde a come una “cross infection”: basta un esemplare di Mr Big in circolazione che fa ammalare tutti!! Vale per gli uomini, ma vi garantisco che vi sono anche donne che si comportano così con gli uomini….
    Approvo in pieno quindi le tue parole, rughe e saggezza servono, ma non ti ricompensano del tempo perso rincorrendo il vento. Con così tanti uomini (e donne) basta aver pazienza che l’uomo (o donna) arriva quando meno te lo aspetti!! (Life is what happens to you while you’re busy making other plans – John Lennon).

    Rispondi
  6. (Non farti condizionare dal nick ….le cui motivazioni non sono quelle a cui si è portato a pensare)

    Ho conosciuto qualche donna, nei miei primi 50 anni, e di queste molte sono (state?) convinte assertrici dell’equazione per cui se non c’è sofferenza l’amore non è abbastanza intenso. E quindi reiterano la ricerca di relazioni complesse nella (erronea) convinzione che siano le più vive ….una sorta di “sturm und drang” (che, non a caso, contribuì insieme al neoclassicismo alla nascita del romanticismo tedesco). Però non ho (quasi) mai visto queste donne felici, perché quando una relazione si stabilizza e le emozioni dell’innamoramento si placano non riescono a farla evolvere in un rapporto più maturo (di amore) e pretendendo di protrarre per sempre il “vivere a mille” cercano qualcun altro che dia loro questo (una mia amica dice sempre di volere una vita di primi baci).
    Tra un matrimonio e l’altro (entrambi decisi in pochi mesi), sono stato Big, sono stato quello stronzo dell’amante di mogli altrui, e sono stato anche colui con cui vivere sempre a mille; ma il sempre finisce, e soprattutto in tutto ciò possiamo parlare di sesso, di innamoramento, di passione ma non di amore. Passare dall’innamoramento all’amore è come passare dall’adolescenza alla maturità …..alcuni/e non ci riescono mai

    Rispondi
    • Grande commento! Sono d’accordo con te un tutto! Anche se penso che tante persone di comportino così inconsapevolmente, convinti che quella sia la cosa giusta da fare 😊

      Rispondi
    • Chiara

       /  dicembre 13, 2013

      “Passare dall’innamoramento all’amore è come passare dall’adolescenza alla maturità …..alcuni/e non ci riescono mai” belle parole e molto vere. Tutto ciò che è nuovo ci spaventa e spesso le persone curiose sono anche le più coraggiose.

      Rispondi
  7. L’unica ossessione che vogliono tutti l’amore.Cosa credete voi che basti innamorarsi per sentirsi completi?laMETAMELA ,la platonica unione delle anime?io penso diversamente ,io credo
    che tu sia completo prima di cominciare e l’amore ti spezza.Tu sei intero e poi ti apri in due. IL SESSO ,ecco tutto l’incanto necessario.Le donne ,per gli uomini sono davvero tanto incantevoli una volta tolto il SESSO ?

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: