Come ricevere un uomo in casa

Questa settimana ho aperto un lungo dibattito in merito a questo tema, consultando uomini e donne e avendo le risposte più disparate.

Ho chiesto alle donne di dirmi come accolgono un uomo in casa al primo appuntamento, e poi ho chiesto agli uomini cosa si aspettano di trovare quando le donne aprono loro la porta.

Le risposte sono state molteplici, tutte diverse l’una dall’altra, ponderate certamente dal carattere di ogni singola persona.

Alcune di voi restano fedeli al tacco 12, anche in casa, ma la maggior parte delle donne trova assurdo farsi trovare attillate e troppo in tiro e preferiscono una soluzione easy, come un leggins e una maglietta semplice, magari che scopra le spalle, oppure c’è chi predilige il buon vecchio jeans con una canotta scollata e le sneakers e chi ancora si presenterebbe con una maglia un pochino lunga e a piedi nudi.

Gli uomini invece, salvo rare eccezioni, sono tutti d’accordo, nell’aspettarsi come padrona di casa, una pantera strizzata in qualche abito aderente e con i tacchi più alti che mai. Per non parlare di quelli che gradirebbo il “nudo con tacco” o cose simili.

Il vino è fondamentale, bollicine o rosso a seconda delle vostre preferenze. Musica di sottofondo, se avete una chitarra e la sapete suonare meglio ancora. Rompe il ghiaccio.

Offritegli sempre qualcosa e fate in modo che si metta a suo agio e che non si senta in una situazione troppo imbalsamata.

Pensate che, se è venuto a trovarvi, che lo ammetta o no, che ve lo dimostri o no, gli piacete ed ha scelto di passare la serata con voi. A meno che’ non sia il vostro migliore amico, l’interesse c’è e voi dovete sentirvi sicure di questo.

Non credo assolutamente nell’amicizia uomo – donna c’è sempre uno dei due, o tutti e due, o chi ha il coraggio di ammetterlo e chi no, che si sentono fortemente attratti dall’altro.

E prima o poi, fosse anche dopo anni, uno dei due cederà. Dopo che avverrà questo, allora potrete essere amici. Ma questo, lo approfondirò meglio in un altro articolo.

Tornando a noi, in un marasma di diverse opinioni vi dico come la penso io. Il tutto però, parlando di una visita in casa per un drink o per un film. Se gli preparate la cena il discorso cambia e allora si puo’ anche azzardare un abbigliamento più da “uscita”.

Sono assolutamente d’accordo sul presentarvi nel modo più semplice possibile, azzarderei anche una tuta carina, alla moda, magari con una canotta scollata o va bene anche una maglia che scopra le spalle e rigorosamente no tacchi. Ma voi stareste mai in casa a sorseggiare un calice di vino sul divano con i tacchi? Il piede nudo è per me più sensuale di qualsiasi tacco, che sia ben curato però, mi raccomando! Niente candele, la luce soffusa va bene, ma non troppo. Insomma non accendete i fari, ma non fatelo entrare al buio, è come invitarlo ad entrare in una porta con un cartello con scritto “facciamo sesso?”.

Il che potrebbe essere comunque una deduzione implicita quando un uomo che vi piace viene a trovarvi a casa, ma è sempre meglio che resti tale e che non diventi troppo dichiarata.

Lasciategli fare comunque la sua conquista nel gioco delle parti, sicuramente vi divertirete molto di più entrambi.

Pochissimo trucco, il giusto per sembrare naturali anche se non lo siete. Capelli sciolti o al massimo puntati con una bacchetta, molto morbidi.

Un uomo che vi vuole soltanto se siete in tiro o su un tacco 12, forse è meglio lasciarlo fuori dalla porta amiche mie. Anche perché, se vi fate trovare al naturale, non potrete che migliorare e stupirlo sempre più e, se lui vi trova attraenti acqua e sapone, significa che vi vuole davvero. Se invece vi fate trovare al massimo, tutte strizzate dentro i vostri vestitini, con un tacco che vi fa sembrare la gamba 5 centimetri più snella, un push up che vi solleva quello che inevitabilmente la forza di gravità tende a far cadere e un cerone in faccia che vi nasconde pure le vostre espressioni….quando vi vedrà al naturale potrebbe rimanerne un tantino deluso…E darsi alla fuga immediata. Lo sconsiglio profondamente.

Siate voi stesse, siate naturali e se un uomo vuole altro…che andasse a cercarlo altrove no?

Dobbiamo piacere sempre cosi come siamo, senza trucchi, senza forzature. Solo così torneranno…

Al contrario, se andate voi a casa loro loro…beh lì il tacco è assolutamente concesso.

In fondo c’è un tragitto da fare…

foto (26)

Articolo successivo
Lascia un commento

20 commenti

  1. Andrea

     /  febbraio 10, 2014

    Spetta spetta spetta!!! C’è qualcosa nella premessa che non mi quadra: primo appuntamento e di già a casa tua??? Se al primo appuntamento trovi uno che viene a casa tua e non si aspetta del sesso, è un venditore della Folletto o della Tapperware!!!!! Se proprio devi, io vorrei che Lei fosse a suo agio. erto che una tuta fa capire il tuo interesse nel vederlo, mentre un vestito “normale” implica che ti aspetti una serata “normale”. Idem per cibo e bevande, tutto fa trasparire le tue aspettative per la serata!! Ecco perchè io non mi aspetterei mai a casa al primo appuntamento, ma magari al secondo o al terzo, almeno vedi come va e chi è, per evitare che si monti o si smonti la testa. “Easy life”!!! se devi preoccuparti e runa serata banale, forse hai sbagliato qualcosa…..!!!

    Rispondi
    • Andrea c’è un malinteso! Io intendevo dire la prima volta che lui viene a casa tua. Il che non significa il primo appuntamento assoluto 😉

      Rispondi
  2. Max

     /  febbraio 11, 2014

    Ciao Metamela,

    ho una domanda che desidero farti fin dal primo giorno in cui sono finito sul tuo blog.
    Che senso ha per le tue lettrici seguire una guida “al rimorchio etico e corretto all’uomo della tua vita” se questa è scritta da una ragazza che non l’ha ancora trovato?

    Nella presentazione del blog affermi che cerchi la tua mezza mela mancante come in una fiaba. Come se chi non lo facesse invece si accontentasse di ciò che passa il convento o si fermasse alla prima stazione. Mi chiedo se stai cercando un principe azzurro anzichè un essere umano e se mai riuscirai ad accontentarti veramente.

    La domanda sorge spontanea, sei mai stata innamorata?

    Rispondi
    • Adoro i personaggi come te che hanno la presunzione di psicanalizzarmi attraverso un Blog… Si sono stata molto innamorata e ho convissuto….credo basti questa come risposta … Leggi meglio il mio Blog non mi sembra che tu l’abbia capito molto Max….

      Rispondi
      • Massimiliano Cuttini

         /  febbraio 11, 2014

        Oh suvvia non sto psicoanalizzando nessuno. Ho semplicemente un punto di vista molto diverso sull’amore e mi incuriosisce cercare di capire chi invece ha una filosofia di vita diversa. E’ importante per me capirlo, per verificare se ciò che penso ha senso.

        Hai scritto che ti sei innamorata, hai convissuto… ma non è andata. Il perchè te lo sarai chiesta milioni di volte. Non era la tua meta mela giusta? L’hai idealizzato ma poi ti sei resa conto che non era adatto? Esistono più mezze mele che girano per te? Che risposta ti sei data?

      • Se vuoi commentare l’articolo sarò felice di risponderti ma la mia vita privata non è affar tuo….

      • Massimiliano Cuttini

         /  febbraio 12, 2014

        Certo che lo è invece: scrivi un blog mica una rivista! Lo scopo è proprio parlare di te! 🙂

        Ed è questo che vogliono fare i lettori di un blog: interessarsi, discutere e condividere la vita dell’autore. A questo serve un blog (bio-log), salvo che non ti paghino per scriverlo (in tal caso perdona il disturbo e ti lascio lavorare in pace). Ma se si finisse a parlare semplicemente degli articoli è meglio scrivere per qualche sciatta rivista online anziché parlare della propria vita su un blog.

        Naturalmente questo è il mio punto di vista, sei libera di vederla come vuoi ma aspettati altri curiosi seccatori che vogliano sapere di più su di te prima di ascoltare quello che hai da dire

        Ciaoooo, Max

        Il giorno 11/feb/2014, alle ore 21:42, La Metamela <

      • Max sei il primo che mi chiede certe cose e spero anche l’ultimo… Scrivo per passione non per lavoro, non sono un personaggio pubblico quindi se ti va di leggere ciò che scrivo bene….altrimenti la porta di uscita e’ aperta! Buona giornata!

  3. Direi che è una guida perfetta, comunque anche l’uomo ha le sue belle preoccupazioni, a cominciare dall’abbigliamento: nè troppo casual nè troppo elegante, il profumo: troppo dolce è stucchevole, troppo secco fa effetto autan e…ultimo ma non ultimo….il profilattico: se capita l’occasione e ne sei sprovvisto lei pensa che non la desideri abbastanza, se invece lo estrai prontamente potrebbe pensare che fosse una cosa premeditata (e spesso lo è). Insomma la cosa migliore sarebbe avercelo e sperare che non si verifichi la situazione di doverlo usare.
    (Io ne ho uno nel portafoglio dal 1993…ormai è il mio amuleto).

    Rispondi
  4. luca

     /  maggio 8, 2015

    mamma mia quante paranoie per accogliere un uomo in casa……ma rimanete sul classico che non sbagliate mai, basta un perizoma e 2 gocce di profumo e via nature…..piu’ semplice di cosi !!!!!

    ahahaha…… rido da solo,vabbe’ oggi mi sento piu’ pirla del solito !!! cmq a me farebbe piacere essere accolto in una casa da una donna che mi dimostra di tenerci veramente,non e’ importante come si veste come giustamente dici tu basta anche una tuta,se mi piace veramente non c’e’ problema.Pero’ non mi e’ ancora successo ma adorerei arrivare sul pianerottolo e sentire un profumo inebriante di qualcosa di buono sui fornelli,lei mi apre la porta,mi guarda con i suoi occhi dolcissimi,mi abbraccia e mi dice ” Ciao tesoro,non vedevo l’ora tu fossi qui,mettiti tranquillo in liberta’ ho preparato il tuo piatto preferito per te “.

    Io dentro di me penserei che lei di solito passa poco tempo in cucina,non e’ una cosa che ama fare ma io sono cosi’ importante per lei che ha fatto qualcosa di speciale per me e solo per me.

    beh il significato mi sembra ovvio,volete accogliere in casa un uomo che vi piace ? che vi piace veramente ? Lui entra a casa vostra nel vostro regno,entra nel vostro privato e forse dopo quella sera entrera’ ancora di piu’ nel vostro cuore, fatelo sentire speciale,unico,lui e’ li solo per voi.Ciao Cri

    Rispondi
  5. luca

     /  maggio 8, 2015

    mamma mia quante paranoie per accogliere un uomo in casa……ma rimanete sul classico che non sbagliate mai, basta un perizoma e 2 gocce di profumo e via nature…..piu’ semplice di cosi !!!!!

    ahahaha…… rido da solo,vabbe’ oggi mi sento piu’ pirla del solito !!! cmq a me farebbe piacere essere accolto in una casa da una donna che mi dimostra di tenerci veramente,non e’ importante come si veste come giustamente dici tu basta anche una tuta,se mi piace veramente non c’e’ problema.Pero’ non mi e’ ancora successo ma adorerei arrivare sul pianerottolo e sentire un profumo inebriante di qualcosa di buono sui fornelli,lei mi apre la porta,mi guarda con i suoi occhi dolcissimi,mi abbraccia e mi dice ” Ciao tesoro,non vedevo l’ora tu fossi qui,mettiti tranquillo in liberta’ ho preparato il tuo piatto preferito per te “.

    Io dentro di me penserei che lei di solito passa poco tempo in cucina,non e’ una cosa che ama fare ma io sono cosi’ importante per lei che ha fatto qualcosa di speciale per me e solo per me.

    beh il significato mi sembra ovvio,volete accogliere in casa un uomo che vi piace ? che vi piace veramente ? Lui entra a casa vostra nel vostro regno,entra nel vostro privato e forse dopo quella sera entrera’ ancora di piu’ nel vostro cuore, fatelo sentire speciale,unico,lui e’ li solo per voi.Ciao Cri

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: